Recensione flash: fondotinta Piteraq per pelli grasse

Arrivano i primi freddi ed è il momento di rispolverare i fondotinta un po’ più corposi. Tra questi vi voglio fornire una soluzione bio, vegan e cruelty free di cui già vi parlai l’anno scorso. Si tratta del fondotinta Piteraq Cosmetics per pelli grasse; la coprenza è medio bassa ed è possibile stratificare, ma con la consapevolezza che stratificando troppo si rischia di ottenere un effetto “gesso” sul viso.
Il mio consiglio è di dare un’unica passata; la consistenza è cremosa ma non esageratamente densa come invece accade per il fondotinta Purobio; per stenderla uso un pennello da BB Cream a setole piatte (quello di Kiko). L’effetto è mat. Unica pecca forse la durata, perché ho notato che dopo qualche ora il prodotto inizia a evidenziare i segni del viso e a depositarsi nelle rughette di espressione.
Una volta struccato, la pelle è sana e luminosa proprio grazie all’ottimo INCI del prodotto. Per chi non ha particolari discromie o segni, questo fondotinta è ottimo e sento di raccomandarlo♥️. Se invece avete qualche rughetta o dovete indossarlo dalla mattina alla sera, il consiglio è di idratare bene la pelle prima della stesura del prodotto ♥️