La mia scoperta del periodo: il siero viso Poppy Austin

Ciao a tutti!
Oggi vi voglio parlare di un argomento che sta spopolando sul web: i sieri viso. Incuriosita dal successo che sta avendo il siero di Fàrsali, ho pensato di cercare un’alternativa facilmente reperibile e soprattutto più economica, che avesse anche un inci migliore.

Il siero di Fàrsali, che nasce come base trucco/ primer, non ha proprio un Inci verde, probabilmente proprio per il fatto che deve garantire una pelle perfetta in preparazione al makeup, e non me la sentivo di spendere tutti quei soldi (circa 70 euro) senza prima poterlo testare; oltretutto io ho la pelle misto grassa e la parola “olio viso” mi incuteva comunque un certo timore.
Mi sono data da fare con l’aiuto del mio amico naturopata, a cui ho inviato gli inci sia del Fàrsali sia dei sieri che via via mi sembravano interessanti, e la mia scelta è ricaduta sui prodotti dell’azienda americana Poppy Austin. Essi sono reperibili con facilità su Amazon, in quanto il negozio si avvale proprio di Amazon per distribuire in Europa.
Gli oli viso a disposizione sono:
– quello alla vitamina C e acido ialuronico
– quello all’acido ialuronico con vitamina C e the verde (altamente idratante ma che asciuga immediatamente, ricco di antiossidanti, ideale per pelli stanche, segnate dal sole o con qualche segno di espressione).
– quello al retinolo con acido ialuronico e vitamina E (funzione antiage ed idratante)
– quello all’olio di argan puro
– quello alla rosa canina pura pressata a freddo
– quello ai semi di fico d’India
Gli ultimi tre sono oli molto ricchi e sontuosi, per pelli non più giovanissime o estremamente secche e non sono indicati prima del makeup, ma come vero e proprio trattamento curativo e antiage, da stendere alla sera prima di coricarsi (mi ricordano, come funzione, il midnight recovery di Kiehl’s).
La mia scelta è ricaduta (per via della mia tipologia di pelle), sulla prima opzione, il siero alla vitamina C con aggiunta di acido ialuronico.
Parto col dire che la filosofia di Poppy Austin è quella di prevenire i segni dell’età utilizzando solo i migliori prodotti biologici, di provenienza eticamente sostenibile, per creare cosmetici che sono vicini il più possibile al loro stato naturale. I prodotti sono creati in piccoli lotti e vengono preparati freschi, ogni giorno, nel loro stabilimento statunitense di proprietà e a gestione tutta femminile. Voglio ricordare che testano tutti i loro prodotti su loro stesse, mai sugli animali.
Il siero alla vitamina C è privo di parabeni, riempitivi, alcol, colori artificiali e fragranze. L’alta concentrazione di vitamina C fa sentire sulla mia pelle delicata un leggero pizzicore che svanisce subito dopo senza irritare la pelle.
È adatto per tutti i tipi di pelle e particolarmente effettivo su pelli fini, e sensibili. Questo siero contiene anche puro acido ialuronico vegan, olio di jojoba idratante ed una miscela biologica di aloe vera, centella asiatica, geranio e dente di leone.
Lo applico alla mattina appena dopo aver lavanto il viso e prima della crema idratante: ne bastano tre gocce per tutto il viso. Ripeto l’operazione alla sera, dopo essermi struccata e prima della crema notte.
Il prodotto è inodore e assorbe velocemente, lasciando la pelle asciutta ma liscia e vellutata, tanto che percepisco un senso di “salute” della pelle.
La sto usando da una settimana e devo dire che la mia pelle appare più luminosa e compatta, anche i rossori si sono attenuati così come delle piccole rughette di espressione che avevo ai lati della bocca. Sono molto molto soddisfatta di questo prodotto, senza contare che il flacone, che arriva sigillato, contiene ben 60 ml di prodotto e al momento si trova in offerta su Amazon a circa 25 euro. Penso proprio che acquisterò altri prodotti di questo brand!