Kit anti- disidratazione per viaggi in aereo

Viaggiare è sicuramente la cosa che preferisco fare. Quando tiro fuori dall’armadio il mio fidato zaino Me’ru e cerco di ridurre all’osso il numero di capi da portarmi appresso, la mia felicità è completa. Il rovescio della medaglia dei miei viaggi “avventurosi” sono sicuramente i lunghi spostamenti in aereo che mettono a dura prova oltre al mio sonno (non riesco a dormire MAI!) anche tutto il mio, pur semplice, aspetto.
Negli abitacoli degli aerei l’aria è secca e quindi la pelle, i capelli e le mucose si disidratano in fretta. Avete mai sperimentato quella fastidiosissima sensazione di avere la più bella abbronzatura del mondo e vederla squamarsi lentamente e inesorabilmente una volta preso l’aereo per tornare a casa? Ecco, a me capita molto spesso.
Ecco il mio kit “salva-faccia” per sopravvivere decentemente ad un viaggio aereo di più di qualche ora.
– Crema idratante. Basilare per avere la pelle almeno “decente” quando si smonta dall’aereo. Ovviamente la metto ogni 2/3 ore e cerco di farla assorbire bene in profondità, in modo da nutrire viso e collo. Mi sono trovata bene con la mia adorata Kiehl’s, con la Crema Eterea di Neve Cosmetics, con la crema idratante di Nature’s Bounty Italia, con la Imperialis di LUSH Cosmetics.

– Contorno occhi. Io sono una vera “fissata” delle creme contorno occhi. Non mi separerei mai dalle mie adoratissime Abyssine di Kiehl’s e It’s Potent! di Benefit Cosmetics. Sto recentemente testando anche un contorno occhi completamente bio di Delidea bio Cosmesi (che potete trovare da Tigotà, ad esempio) al Melograno & Vitis. E’ leggermente colorata, pensata per illuminare la zona del contorno occhi camuffando le occhiaie. E’ molto confortevole e si assorbe con estrema facilità, lasciando la pelle ben idratata.

– Spray. Io ho sempre utilizzato l’acqua termale di Eau Thermale Avène, in formato travel-size, che vaporizzo ogni ora sul viso. Noto moltissima differenza quando utilizzo gli spray perché la pelle è visibilmente meno stressata. So che molte ragazze si trovano bene con altre acque termali che sono reperibili in ogni farmacia. Leniscono gli arrossamenti e idratano, rinfrescando immediatamente tutto il viso.

– Crema mani. La mia fedelissima Omia Laboratoires alla mandorla mi segue ovunque. Le unghie sono meno fragili, la pelle meno segnata e la utilizzo anche sui piedi che poi copro con gli immancabili calzini di spugna morbida 😉

– Burrocacao. Detestando il Labello (silicone, ciao!) opto sempre per prodotti naturali, ad esempio gli Addolcilabbra di Alkemilla Eco Bio Cosmetic. Lo metto in continuazione, detesto avere le labbra secche. Una buona soluzione per avere le labbra idratate e leggermente colorate, potrebbe essere quella di portare con sé i Juicy Shaker di Lancôme, che essendo un mix di oli e pigmenti, idrata senza appiccicare e lascia leggermente colorate le labbra.
Olio/crema per capelli. Argan, mandorla, cocco. Qualsiasi preferiate, le vostre punte vi ringrazieranno. In erboristeria ne potete trovare di ogni, oppure sono ottimi anche quelli de I Provenzali e di Omia.

Mi è stato inoltre consigliato per gli occhi arrossati di portare con me uno spray oculare oppure le lacrime artificiali. Inoltre, per le fortunate che come me soffrono di sinusite e rinite cronica (la secchezza dell’aria peggiora in maniera esponenziale il problema) uno spray emolliente.

*Vi segnalo che quest’anno Kiehl’s ha presentato un kit per il viaggio, tutto in formato travel-size, che contiene quattro prodotti specificatamente pensati e formulati per combattere la disidratazione in viaggio. Si chiama “Travel Tested Solutions” e ve lo recensirò non appena sarò di ritorno dal mio “abbastanza ma non abbastanza” lungo viaggio in Indonesia.

Buone ferie a tutte voi!image